La Lega svizzera per il cervello

La ricerca sul cervello condotta in Svizzera è tra le migliori al mondo. Per continuare a sostenerla e per farla avanzare, nel 1995 alcuni scienziati hanno fondato la Lega svizzera per il cervello. Gli importanti progressi fatti nella cura dell’ictus cerebrale, della sclerosi multipla e del morbo di Parkinson dimostrano che la ricerca è sulla buona strada. La Lega svizzera per il cervello promuove questi progressi, ma sostiene anche gli sforzi profusi per migliorare la terapia del morbo di Alzheimer, delle depressioni, dei tumori cerebrali e delle dipendenze.

La Lega fornisce inoltre informazioni alla popolazione su come mantenere sano il cervello. Il Dipartimento federale dell’interno riconosce l’operato della Lega svizzera per il cervello.

Ulteriori informazioni

Il cervello è il nostro organo più importante: comanda il corpo, i sensi e le emozioni, ma in realtà lo conosciamo poco.

La Lega svizzera per il cervello sostiene la ricerca neurobiologica in Svizzera e fornisce consigli alla popolazione per mantenere sano il cervello.

La Lega svizzera per il cervello è integralmente finanziata dalle offerte dei privati. Contribuite anche voi alla ricerca sul cervello in Svizzera.

Fate la vostra offerta

Premio per la ricerca

Ogni due anni, la Lega svizzera per il cervello conferisce un premio dell’ammontare di 20’000 franchi a un gruppo di studiosi svizzeri per un lavoro scientifico di eccellenza nel campo della ricerca sul cervello.

Plus

Wir verwenden Cookies und Analysetools, um Ihnen den bestmöglichen Service zu gewährleisten. Indem Sie auf der Seite weitersurfen, stimmen Sie der Verwendung von Cookies und Analysetools zu. Weitere Informationen finden Sie in unseren Datenschutzbestimmungen ».

Ich stimme zu

Nous utilisons des cookies et des outils d’analyse dans le but de vous garantir le meilleur service possible. En continuant de surfer sur notre site, vous donnez votre consentement à l’utilisation de cookies et d’outils d’analyse. Veuillez consulter no dispositions relatives à la protection des données » pour de plus amples informations.

J’accepte